Agopuntura

L’agopuntura è un’antica pratica cinese che consiste nell’infissione di aghi filiformi nella cute ed è parte integrante della Medicina Tradizionale Cinese (MTC).
L’agopuntura comprende diverse tecniche e varie applicazioni. Si può applicare sull’intera superficie corporea in corrispondenza di un vasto numero di agopunti.

La MTC comprende quattro branche principali: l’agopuntura e la moxibustione, il massaggio cinese o Tuina, il Qigong e la fitoterapia.
Per l’agopuntura si utilizzano aghi di acciaio inossidabile composti da un’impugnatura,  un corpo e una punta, possono avere differenti lunghezze e sezioni. I canali in cui si infiggono gli aghi sono tragitti in cui circolano energia vitale (qi) e sangue.
I canali sono formati da agopunti che sono le vie attraverso cui il Qi (energia vitale) degli organi scorre. La malattia insorge quando l’equilibrio funzionale di uno o più organi si altera o per fattori esterni o per fattori interni.
Dopo una precisa diagnosi differenziale delle sindromi, che hanno determinato una ipo o iperfunzione di un determinato organo, è possibile, attraverso la puntura di specifici agopunti, intervenire sulla patologia relativa riconducendo l’organismo, ad uno stato di equilibrio che corrisponde al concetto di salute.

Patologie di pertinenza
dell’Agopuntura

1 Apparato genito-urinario:
cistite, calcolosi, prostatite, ipertrofia prostatica, uretriti, enuresi

2 Apparato metabolico:
obesità, magrezza, disturbi della crescita, ipercolesterolemia, diabete, squilibri endocrini

3 Apparato vascolare:
flebiti, emorroidi, insufficienze venose e linfatiche, arteriopatie periferiche

4 Apparato ostetrico-ginecologico:
trattamento di sostegno e favorente l’infertilità; alterazioni del ciclo mestruale (amenorrea, polimenorrea, dismenorrea) leucorrea, vaginiti, mastiti, cisti ovariche, condilomatosi, herpes genitale, fibromatosi uterina, prevenzione e cura dei disturbi della menopausa, vomito gravidico, rivolgimento podalico (cambiamento di posizione del feto)

5 Apparato cutaneo:
dermatite, eczema, micosi, verruche, herpes zooster, acne

Apparato respiratorio-otorinolaringoiatrico:
riniti acute-croniche, rinite allergica, sinusite, laringite, faringite, bronchite, asma.

7 Apparato osteoarticolare:
artrosi nelle diverse localizzazioni (cervicale, lombare, dell’anca, del ginocchio, ecc.) periartrite scapolo-omerale, discopatie, ernia discale, tendinite, lombosciatalgia

8 Apparato neurologico:
cefalea, nevralgia del trigemino, paralisi facciale, sequele post-ictus cerebrale, vertigini.

9 Apparato gastro-intestinale:
epatopatie, colite, stipsi, diarrea, nevrosi gastrica, gastrite e ulcera gastrica

10 Psiconeurotiche:
alterazioni dell’umore, depressione, ansia, squilibrio psichico, esaurimento nervoso, insonnia